5 proposte in 5 minuti, per l’Italia del 2020

Posted on 10/01/2013

0



Roma, 10 gennaio 2013. Crescita intelligente, sostenibile e solidale, ecco le tre priorità che l’Unione Europea e gli Stati membri hanno deliberato (17 giugno 2010) per conseguire elevati livelli di occupazione, produttività e coesione sociale per rilanciare l’economia nel prossimo decennio, e per le quali ogni Stato membro, compresa l’Italia, ha stabilito propri obiettivi nazionali (il Piano Nazionale di Riforma), interventi concreti che vanno a rafforzare la strategia. E’ in tale contesto propositivo che Italia 2020, il Laboratorio progettuale che promuove lo sviluppo sostenibile coerentemente con quanto stabilito a livello nazionale ed europeo lancia un sondaggio dal titolo Obiettivo Italia. Fatti per cambiare rivolto ai principali Opinion Leader italiani per proporre al prossimo Governo attività e progetti specifici nell’ambito dei 5 obiettivi strategici che il nostro Paese si è impegnato a rispettare per il 2020. I temi su cui viene richiesto di formulare proposte o presentare progetti, azioni, attività, norme concrete sono il lavoro –cosa fare per raggiungere l’occupabilità nel 75% delle persone tra i 20 e i 64 anni- ricerca e sviluppo  -cosa fare per ottenere un incremento degli investimenti in ricerca e sviluppo al 3% del PIL-  ambiente  -come ridurre l’effetto dei gas effetto serra almeno del 20% rispetto ai livelli del 1990, incrementare la quota delle fonti di energia rinnovabili al 20% del consumo finale di energia e ottenere un miglioramento del 20% dell’efficienza energetica- istruzione  -come ridurre gli abbandoni scolastici al di sotto del 10% e ottenere l’aumento al 40% dei 30-34enni con un’istruzione universitaria- povertà -come liberare almeno 20 milioni di persone dal rischio di povertà e di esclusione.

Le proposte emerse confluiranno all’interno di un documento propositivo dal titolo Obiettivo Italia. Fatti per cambiare, che sarà presentato agli organi di Governo nazionali e locali, alle istituzioni, ai partiti e ai media.

Advertisements
Posted in: Notizie