PER UN LAZIO INTELLIGENTE, SOSTENIBILE E INCLUSIVO NEL 2020

Posted on 10/02/2013

0



Italia 2020 nell’intenzione e volontà di seguire le vicende politiche che riguardano il traguardo delle strategie e degli obiettivi per il 2020 ha voluto fare un focus sulla realtà territoriale della regione Lazio, dove peraltro vivono la maggioranza dei suoi soci e per questo ha svolto un sondaggio con il supporto e il fantastico aiuto di FORMAT RESEARCH.

Nel sito troverete il sondaggio che, svolto su un campione di 1000 persone ha voluto indagare, anche rispetto agli obiettivi europei, le volontà e i desideri dei residenti.

Il panorama che ne esce, e che mettiamo a disposizione di tutti i candidati alle elezioni regionali, é sia ovviamente fortemente influenzato dalla situazione socio economica attuale, ma anche presenta una capacità di visione e focalizzando e di bisogni reali e concreti che certamente andrebbero perlomeno più ascoltati e soddisfatti di quanto fatto negli ultimi decenni.

In particolare da notare come a fronte di un significativo attaccamento ai propri territori (il 72% degli intervistati esprime la volontà di rimanere a vivere nei luoghi attuali di residenza), ben il 50% non ritiene soddisfacenti i servizi pubblici che utilizza ( trasporti, sanità, scuole, ecc.). Per quanto riguarda poi i prossimi cinque anni emerge con forza l’obiettivo di avere un’occupazione stabile per ben il 74%  e di ridurre la povertà per il 64%, seguiti dai temi dell’ambiente, della sicurezza e sorprendentemente della ricerca e sviluppo ( obiettivi tutti – tranne quello della sicurezza – pienamente coerenti peraltro con i cinque obiettivi per il 2020 dall’Europa).

Per quanto riguarda invece le urgenze da cercare di soddisfare entro i prossimi due anni troviamo ancora una volta un’emergenza attuale (le tasse per il 61%) e due problemi endemici della nostra regione quali la mobilità (55%) e i rifiuti (43%) seguiti dal tema della sicurezza (34%). Interessante infine l’ultima domanda sui settori sui quali puntare per basare lo sviluppo futuro. Qui i cittadini della regione evidenziano la loro voglia di valorizzare i propri territori dando per il 55% la preferenza al turismo e a i beni culturali seguiti dai servizi e dalla P.A. per il 50% e fortunatamente dall’edilizia solo per il 26%.

Sulla base anche di queste esigenze abbiamo messo a punto sei proposte progettuali che abbiamo messo a disposizione dei candidati alla presidenza della Regione. (anche queste nel sito)

L’impegno che prendiamo con gli stessi è di monitorare l’attuazione del programma così come pubblicato on line, di colui /colei che vincerà, sia rispetto alle loro impegni , sia con una focalizzazione particolare sugli obiettivi che come Italia e Europa abbiamo per il 2020:

  • Crescita intelligente, ovvero basare lo sviluppo economico basato sulla conoscenza e sull’innovazione;
  • Crescita sostenibile, ovvero promuovere un’economia più efficiente, più verde e più competitiva;
  • Crescita inclusiva, ovvero promuovere un’economia che consenta un alto tasso di occupazione e favorisca la coesione sia tra le persone sia tra i territori.

In questo ambito cinque sono gli obiettivi da raggiungere entro il 2020 in Europa:

  • un lavoro per il 75% delle persone tra i 20 e i 64 anni;
  • il 3% del PIL europeo investito in ricerca e sviluppo;
  • il 20/20/20 in tema di clima e energia;
  • almeno il 40% dei giovani devono essere laureati e meno del 10% abbandonare la scuola;
  • il rischio povertà deve diminuire per almeno 20 milioni di persone.

Ci sarebbe piaciuto che nei Programmi elettorali qualcuno si ricordasse di questi obiettivi.

Noi lo faremo.

 

Posted in: Notizie